Palma di Maiorca , richiestissima per il 2018

Spesso quando pensiamo di organizzare un viaggio, pensiamo di farlo in un posto lontano, dall’altra parte del mondo, non considerando però che a volte i posti paradisiaci ce l’abbiamo proprio dietro l’angolo. Maiorca è uno delle mete più richieste per le vacanze del 2018! Scopriamola insieme!

Angoli da scoprire in barca per mare che nemmeno immaginiamo. Sono circa 300 le spiagge di Maiorca, alcune considerate le più belle al mondo.

Una delle spiagge più belle è Es Trenc. Questa è considerata la spiaggia per eccellenza. Addirittura, per alcuni siti di viaggi, è la terza nella top ten annuale delle spiagge d’Europa. Tre chilometri di dune di sabbia bianchissima e un mare turchese che non ha nulla da invidiare a quello dei Caraibi. Negli anni è diventata il simbolo delle lotte ecologiste contro l’urbanizzazione selvaggia. Spesso usata come set per film e spot pubblicitari, in luglio e agosto è molto affollata ma grazie al clima dolce dell’isola è perfetta anche fuori stagione.

Un altro posto da non trascurare a Palma di Maiorca è Es Pregons Grans ed Es Pregons Petits: inutile dire che alle spiagge meno frequentate si arriva solo a piedi o in barca. Sono le preferite dai naturisti, che si riservano qualche angolo dietro le dune.

Nella top ten delle spiagge da non perdere c’è anche Cala Mondragó, a ovest di Cap Ses Salines, insignita della Bandiera Blu e dichiarata Parco Naturale nel 1992. È uno tra gli angoli più incantevoli di Maiorca: una serie di insenature delimitate da una bassa scogliera dove si infrange un mare di una trasparenza assoluta. Le fanno da cornice macchie di pini, ginestre e lentisco.

Per chi ama, invece, il windsurf non può fare un salto a s’Arenal de Sa Rapita, la più agevole e più vicina a Palma, la capitale: quasi un chilometro e mezzo di sabbia finissima, libera e attrezzata, con pini che scendono sulla spiaggia.

La spiaggia che ridisegna la bellezza dell’isola si trova ancora più su, all’estremità della penisola di Formentor. È Cala Figuera, circondata da falesie a picco sul mare color smeraldo e accessibile solo in barca o a piedi. La si guadagna arrancando per un sentiero ripido e tortuoso. Faticoso, ma ne vale la pena.

Da Port d’Andratx, proseguendo verso la zona residenziale di Montfort, si può raggiungere con un sentiero di 4 chilometri Cala Egos: una piccola insenatura selvaggia fuori dai percorsi turistici.

Mentre se ci spostiamo lungo la costa occidentale dell’isola (la Costa Rocosa) che arriva fino a Cap de Formentor, ci sono circa 200 chilometri con spiagge e rocce a strapiombo sul mare, scolpite dalla Sierra de tramontana (nominata quest’anno Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco).

Ma l’isola regala natura e cultura insieme! Infatti, riprendendo la strada costiera si arriva a Port de Sóller: mare, natura e il Museo d’Arte Modernista con opere di Matisse, Cézanne, Miró, Basquiat e Warhol.

Ma nessuno può non ammirare anche la spiaggia Sa Calobra, sovrastata da speroni di roccia. È affollata di turisti, attirati dal canyon del torrente Pareis, nei pressi della spiaggia, che nel corso di millenni ha scavato altissime scogliere.

Forse è un’esperienza che va oltre l’immaginazione: incredibile! Perchè? Perchè passi lungo un tunnel coperto fino ad arrivare al canyon dove scorre il fiume che si tuffa nel mare di un azzurro intenso.

Un’esperienza strabiliante e affascinante che ne vale la pena di fare! Sicuramente nel 2018 Palma di Maiorca sarà una delle mete preferite per le vacanze!

Scopri il nuovo programma per l’estate 2018  →  Crociera in catamarano baleari 

Maristella De Michele

Maristella De Michele

Giornalista, mamma e amante dei viaggi. Sono nata al mare, ma vivo in montagna. 'Neanche il mare pensa di avere grandezza uguale' cantano i Negramaro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *