Le isole Incoronate… Facili da raggiungere, belle ed Affascinanti!

Un labirinto di rocce e scogli che affiorano dal blu profondo del mare, sono le Kornati ( Incoronate ), isole della Croazia,  uno degli arcipelaghi più grandi e più belli  del Mediterraneo.

Il famoso scrittore irlandese George Bernard Shaw descrivendole scrisse: “L’ultimo giorno della creazione, Dio volle coronare la Sua opera, e fu allora che, con lacrime, stelle e respiri, creo’ le Incoronate”   .

Questo paradiso in terra, anzi in mare,  è da visitare rigorosamente in barca.

Intorno alle isole Incoronate ruotano tante leggende che raccontano della loro formazione, la più suggestiva vuole che  alla fine della creazione dell’universo, a Dio fossero rimaste alcune rocce che gettò nel mar Adriatico: così nacquero le Incoronate. Le isole fanno parte del più vasto arcipelago zaratino che si trova al largo della costa centrale della Croazia e sono state proclamate già dal 1980 Parco Nazionale.

Il nostro viaggio parte da Biogrado è una città situata su una piccola penisola e la terraferma nel nord della Dalmazia  da qui potrete navigare alla volta delle isole Incoronate.

Ma prima di salpare non mancate di visitarne il centro storico dove un tempo incoronavano i re della Croazia. Se poi scegliete di fare la vostra crociera durante  l’estate a Biogrado si organizzano moltissime feste e manifestazioni come: Lunga gastronomica tavola croata, Giochi estivi di Biograd, Notte di Biograd, L’estate culturale di Biograd.

Una volta a bordo lasciatevi cullare dal mare attraverso le nostre leggendarie isole Incoronate. Concentratevi e godetevi il relax più assoluto, assaporando  la libertà che solo una barca a vela sa regalarvi. Attraverseremo misteriose baie dove  giacciono addormentati resti di antiche mura.

Visitiamo Baia Telascica  nel meraviglioso Parco Naturale ed il lago  Mir, un lago salato lungo 900 metri e largo 300 metri, situato ad un’altezza di 130 metri sul livello del mare ma collegato ad esso tramite canali sotterranei. Uno spettacolo della natura.

Telascica è famosa per le sue alte scogliere (le famose Stene), le spiagge nascoste e la natura incontaminata.

Ma tra le baie assolutamente da visitare ci sono anche le  più famose baia Soliscica e Cuna, quest’ultima  collegata tramite uno stretto canale alla baia Pantera. Qui ci sono delle aree apposite per l’ancoraggio, questo per preservare il delicato ecosistema. Le barche qui navigano a velocità contenuta.

Costeggiamo il lato ovest e dopo una soste alle meravigliose baie, veleggiamo alla volta di Ravni Zakan, un piccolo isolotto raggiungibile esclusivamente via mare.

Ravni Zakan è un piccolo paradiso dove la natura la fa da padrone, acque chiare e fondali sabbiosi, ma qui troviamo anche uno dei ristoranti più antichi dell’intero arcipelago, menù rigorosamente a base di pesce.

Il nostro giro prosegue circumnavigando le isole sino ad arrivare a Rava. Anche a quest’isola è legata una famosa leggenda. Si dice che a Rava si trovi il centro del mondo, un grande buco nella terra di forma circolare, dove una volta si ergeva una grande pianta di gelso, all’interno del quale gli abitanti dell’isola versano periodicamente alcune gocce dell’olio di oliva prodotto localmente con la convinzione che questo aiuti il mondo a ruotare più facilmente.

La costa dell’isola è molto frastagliata ed incredibilmente ricca di baie ve ne sono ben tredici. Qui il mezzo di trasporto degli abitanti sono, immaginate un po’, le barche. Intorno a Rava ci sono delfini, tartarughe di mare, bellissime stelle marine,  ma anche tanti piccoli ristorantini da non perdere.

Allora partiamo!!!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *